CIRCOLI VIZIOSI

La griglia concettuale delle problematiche che stiamo affrontando nella molteplicità di progetti in corso nel Territorio è la seguente:

Con questo schema, nei tavoli di lavoro coordinati, siamo riusciti a rappresentare che è necessario andare oltre l’analisi dei problemi, individuando le cause e costruendo le soluzioni. La  complessità delle articolate soluzioni necessarie, che devono essere realizzate con azioni di sistema e non con iniziative estemporanee ed episodiche, impone scelte anche coraggiose.

In questo senso è crescente e consapevole il sentimento delle Comunità locali che hanno ben compreso che di fronte ad una situazione di crisi straordinaria è necessario adottare soluzioni e innovazioni di tipo straordinario, come peraltro espresso proprio dai documenti di programmazione europea e nazionale che sollecitano decisi interventi per la transizione digitale, la transizione green ed energetica, la inclusione (ad esempio superamento del digital divide) e lo sviluppo.

SAVE SARDINIA

La nostra visione è quella di salvaguardare il nostro territorio e la sua comunità, generando ricchezza e qualificazione delle relazioni sociali.

La nostra Visione è quella di una Sardegna:

Solare, intesa come territorio di luce e forti passioni, che al suo interno preserva e valorizza le peculiarità e diversità ambientali e naturalistiche, coniugandole sempre con gli usi e le gestioni delle comunità locali e la fruibilità per gli ospiti ed i viaggiatori.


Accessibile, connessa dalle reti di comunicazione e snodo come piattaforma mediterranea di relazione e di facile soggiorno, collegata con il mondo con la sua rete di porti e aeroporti. Consideriamo l’insularità una opportunità e non una barriera. L’accessibilità deve essere garantita con lo sviluppo e l’impiego diffuso di moderni sistemi integrati di comunicazione e servizio.


Vera, intesa come culla di identità e memoria, che cura i valori condivisi e preserva valori e territorio per le future generazioni. Capace di rappresentare in ogni momento e luogo il sistema di relazioni sociali, l’accoglienza, il lavoro, la peculiarità e specificità che esprime un territorio con 4000 anni di storia. Capace di portare a valore il proprio patrimonio ambientale e naturalistico, archeologico, architettonico, di cultura, esperienza e tradizione, di agroalimentare, allevamento, enogastronomia e accoglienza.


Ecosostenibile, intesa come aderente a modelli di sviluppo non distruttivi, capace di preservare e valorizzare il patrimonio ambientale e il consapevole impiego delle risorse naturali.

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.